Gomme Estive: Tutto quello che devi sapere

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Su Pneudirect puoi acquistare le tue Gomme Auto Estive con Pagamento alla Consegna senza nessun costo aggiuntivo. Le Spese di Spedizione Espresse (con consegna in 24/48 h) te le regaliamo noi! Trovi tutte le migliori marche sul mercato.

Michelin  ✓  Hankook  ✓ Continental  ✓  Goodyear  ✓ Barum  ✓ Sava   ✓ Bridgestone  ✓ Dunlop   ✓ Falken


Le migliori gomme estive

Come tutti gli anni, quando l’estate  è ormai alle porte è tempo del cambio gomme estive della macchina, più adatte alle temperature roventi dell’asfalto nelle stagioni calde.

I modelli e le marche tra cui scegliere sono veramente tanti ma, come ogni anno, è possibile consultare i tanti test comparativi, le valutazioni e i resoconti delle riviste specialistiche, per capire quali sono attualmente le migliori gomme estive sul mercato.

Le gomme auto estive possono essere sostanzialmente divisi in due famiglie: quelli touring, pensati per garantire ottime prestazioni con una guida confortevole, dei consumi molto limitati e battistrada resistenti nel tempo; quelli performance, più ottimizzati per massimizzare le prestazioni della gomma durante la frenata, nelle curve o quando si accelera, tralasciando parzialmente il discorso della comodità, dei consumi e della resistenza.

Ovviamente ogni automobilista deve valutare l’acquisto in base al proprio stile di guida, alle esigenze, all’utilizzo della macchina ma, soprattutto, alle caratteristiche della propria auto.

Tra le gomme touring la Continental offre due soluzioni altamente efficienti, le ContiPremiumContact 5, adatte ai viaggi lunghi, con ottimi spazi di frenata, una buona manovrabilità e tenuta della strada, e le ContiEcoContact 5, l’unico modello sul mercato capace di unire insieme bassi spazi di frenata su ogni superficie e una contenuta resistenza al rotolamento.

Un altro buon prodotto sono le Goodyear Efficientgrip Performance, già testate più volte con esiti più che positivi, dotate di dispositivi tecnologici che proiettano questo pneumatico ai primi posti per spazio di frenata, tenuta della strada e consumo di carburante.
Completano il podio delle migliori gomme touring le Michelin Primacy 3, dal design rinnovato con una più soddisfacente scorrevolezza, costi di gestione ridotti e lunghissima durata, e le Pirelli Cinturato P7 Blue, che garantiscono una tenuta in curva e nei cambi di direzione difficilmente superabile, bassi consumi e un’esperienza di guida confortevole.

Per gli pneumatici performance due modelli svettano sugli altri: le SP Sport Maxx Rt 2 della Dunlop, con ottima tenuta laterale, minima resistenza al rotolamento, risparmio di carburante ed eccellente frenata, e le Eagle F1 Asymmetric 3 della Goodyear, promosse a pieni voti per l’equilibrio, la capacità di aderire all’asfalto, la tenuta in curva e gli spazi di frenata tra i più bassi in circolazione.
Tra le gomme performance le più premiate rimangono però le Continental ContiSportContact 5, per la rapida frenata con ogni condizione climatica, la sicurezza in curva e la tenuta di strada, il chilometraggio elevato e basso consumo del carburante.

La pressione delle gomme estive

Sebbene le gomme estive siano pensate per tenere meglio ad alte temperature, l’asfalto bollente delle stagioni calde fa sì che la pressione dello pneumatico vada alle stelle. Per questo motivo, a prescindere dal modello di pneumatici estivi che si acquista, è buona norma tenere costantemente sotto controllo la pressione.

Il gonfiaggio delle gomme si deve controllare almeno una volta al mese e deve essere conforme a quanto riportato nel manuale d’uso e manutenzione fornito in dotazione al momento dell’acquisto della macchina; alcuni modelli hanno un adesivo sulla portiera del guidatore con tutti i parametri per la pressione.

Guidare con pneumatici dalla pressione sballata comporta diversi svantaggi: c’è minore tenuta di strada, la stabilità e il comfort diminuiscono, gli spazi di frenata aumentano e la guida è più pericolosa, si consuma più carburante perché la gomma aderisce male all’asfalto. Nel tempo pneumatici troppo sgonfi o eccessivamente gonfi si usurano in maniera non uniforme.

Il controllo della pressione è davvero semplice. Quando l’auto è ferma da almeno qualche ora e le gomme sono completamente fredde, si deve prendere un manometro ben tarato, magari quello del compressore inserito nel kit dell’auto, e provvedere al gonfiaggio. Se si vuole essere certi della riuscita, si può decidere di andare direttamente da un gommista.

Alcuni accorgimenti per allungarne la durata

La manutenzione delle gomme estive è davvero semplice: oltre al controllo periodico della pressione, bisogna tenere d’occhio la bilanciatura, da verificare circa ogni 15000 km o in caso di vibrazione a velocità sostenute, e la convergenza, assicurandosi sempre che l’auto vada dritta e non consumi i battistrada in maniera disomogenea.

Accanto a queste pratiche, è necessario guidare con attenzione, in modo da favorire una maggiore durata dello pneumatico: bisogna evitare accelerazioni improvvise e frenate brusche, in quanto consumano la gomma, in particolare nelle parti esterne; l’auto non deve essere caricata eccessivamente; gli pneumatici non possono essere lasciati fermi a lungo sotto il sole caldo, perché si usurano più velocemente; urtare marciapiedi può causare tagli o rigonfiamenti sui fianchi delle gomme; sterzando con la macchina ferma si usura velocemente la parte che tocca il terreno.

Se si deve lasciare la macchina ferma per lunghi periodi, è consigliabile aumentare leggermente la pressione delle gomme, magari di appena un bar, per evitare la deformazione degli pneumatici; chiaramente i valori vanno nuovamente stabilizzati quando si riprende la guida.

Offerte gomme estive

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.